Guida Zante

Guida Zante ☆☆☆☆☆ 0
5 1

Ho un biglietto prenotato. Cosa devo fare?
Devi recarti con il tuo biglietto stampato precedentemente o voucher NetFerry presso l’agenzia della compagnia con la quale hai prenotato, in genere sono tutte vicino al porto, per espletare le procedure di check-in. Ricordiamo che il check-in va fatto entro due ore dalla partenza della nave.

Come mi muovo a Zante

Ci sono autobus che collegano i principali centri dell’isola. Tuttavia il modo migliore per girare l’isola è l’autovettura, se ne sei sprovvisto ci sono tante agenzie di autonoleggio oltre a quelle più famose. Puoi anche optare per lo scooter, girare in moto ti permette di raggiungere luoghi inaccessibili alle autovetture. La bicicletta e’ un mezzo molto indicato per visitare l’isola, potrai trovare sconti se opti per un noleggio di diversi giorni, in genere sono inclusi anche un lucchetto e un caschetto, ma non tutti lo fanno e quindi devi portare il tuo o acquistarne uno.

Cosa c’è da fare a Zante?

La Città di Zante, capoluogo e porto principale dell’isola, ha perso molto della sua testimonianza storica quando nel 1953, un devastante terremoto e il susseguente vasto incendio distrusse la quasi totalità degli edifici. Tutto fu ricostruito seguendo i progetti degli edifici storici: palazzi civili e religiosi più importanti di Zante riflettono ancora oggi, sebbene come “copie”, le diverse dominazioni che si sono susseguite sull’isola: veneziana, francese, inglese e italiana. Per fortuna, adesso, tutto è stato costruito seguendo severi vincoli antisismici. La chiesa di Agios Dionysios, protettore di Zante, è la più grande chiesa della città. Si trova sul lungomare, nei pressi del porto, ed è facilmente riconoscibile per il suo alto campanile, realizzato sul modello di quello della Basilica di San Marco a Venezia. Vale la pena visitarla per la bellezza e l’austerità dei suoi interni e per l’atmosfera mistica che si respira. Bohali è uno dei quartieri più affascinanti di Zante Città, si trova in cima a una collina, offrendo un bel panorama di tutta la cittadina e del mare, ti consigliamo di andarci al tramonto: ci sono alcuni caffè e ristoranti dove prendere qualcosa da bere e da mangiare. Da visitare il vicino Kastro, un imponente castello costruito dai Veneziani nel XVII sec.
Se hai uno scooter o un’auto puoi girare l’isola alla scoperta dei luoghi più belli e interessanti: ne troverai tantissimi. Puoi cominciare alla scoperta delle zona interne da Lithakia: è incredibile provare già tuo questo senso di pace a soli 4 km da Laganas e dal mare. Proseguendo si raggiunge in breve tempo Macheraido: da vedere la chiesa di Agia Mavra, con il suo bel cortile e l’alto campanile in stile veneziano. Concediti una breve passeggiata tra le stradine in pietra di Kiliomeno con sosta in uno dei caffè frequentati da simpatici arzilli anziani. Godetevi i suggestivi tramonti di Kambi, magari seduti al tavolo di una taverna. Assaporate la bellezza dei paesaggi verdi di Exo Chora, ascoltando il cinguettio degli uccelli. Zante è un’isola famosa per i suoi incantevoli scenari e per la bellezza del suo mare dai colori incredibili.
Le spiagge di Zante sono tra le più belle della Grecia. La loro diversità consente di accontentare ogni desiderio: lunghe spiagge sabbiose, attrezzate e facilmente accessibili; calette dai fondali perfetti per fare snorkeling o diving; piccoli fiordi rocciosi che si aprono su piscine d’acqua salata. Zante è un’isola per gli amanti del mare, oltre che per i nottambuli che vogliono divertirsi. La spiaggia più famosa di Zante è Navagio, è diventata uno dei simboli del mare greco: è, infatti, una delle fotografie della Grecia più conosciute al mondo. La penisola di Vassilikos è caratterizzata da un continuo susseguirsi di spiagge di sabbia attrezzate e facilmente accessibili (basta deviare lungo la strada principale per raggiungere i parcheggi, a volte direttamente in spiaggia). È la zona ideale nel caso si voglia trascorrere una vacanza tranquilla soprattutto se si hanno bambini piccoli. Porto Zoro è una delle spiagge più belle, la zona intorno alle rocce antistanti la battigia è adatta a praticare snorkeling. La spiaggia è attrezzata con lettini e ombrelloni. Ci sono taverne, bar e alloggi nelle vicinanze. Il tratto di costa che va da Capo Gerakas a Capo Marathia fa parte del Parco Nazionale Marino di Zante. Alcune delle spiagge di questo golfo sono interdette dal tramonto al mattino perché le tartarughe caretta caretta, appartenenti ad una specie protetta in via d’estinzione, vengono a deporre le loro uova. Sono le spiagge più organizzate di Zante ma, al tempo stesso, le più affollate. Sono facilmente accessibili (parcheggi gratuiti ovunque) e indicate a chi cerca comodità e divertimento.
Gerakas è la spiaggia più bella e conosciuta di questa zona, è formata da una lingua di sabbia molto estesa che termina sotto un promontorio composto quasi interamente d’argilla che molti cospargono sul corpo per averne i benefici. Limni Keri è una spiaggia di sassi molto carina con una fila di alberi a fare da ombra. È perfetta per chi cerca un’atmosfera semplice e rilassante, lontana dal caos delle spiagge più famose e affollate. Da qui partono le barchette, anche a noleggio, per le escursioni per Marathonisi, uno splendido isolotto con spiagge e mare caraibico, e per le grotte che si aprono lungo il Capo Marathia.
La costa occidentale di Zante è caratterizzata da alte falesie e tratti di costa rocciosa che accarezzano il mare. Pur non essendo presenti vere e proprie spiagge, è possibile fare il bagno in alcuni piccoli fiordi che offrono accesso al mare. Sono i luoghi dove si può ammirare il mare più bello di Zante, in particolare per chi ama ammirare i fondali marini facendo snorkeling e diving. Le immersioni regalano viste di flora e fauna marina incredibili e grotte sono molto interessanti. Porto Limniona e Porto Roxa, distanti tra loro circa 2 km, sono due meraviglie della natura, luoghi unici per gli amanti del mare. Sono entrambe attrezzate: la prima con una taverna, la seconda con un beach bar e una taverna a circa 100 m. Porto Vromi è un altro piccolo fiordo, ma a differenza degli altri presenti su questo versante di Zante, concede una breve tratto di spiaggia di sabbia e ciottoli bianchi. Porto Vromi è, infatti, molto conosciuto perché è uno dei porticcioli dai quali si può raggiungere Navagio. La costa orientale di Zante, a partire dal capoluogo fino a Capo Skinari, offre una serie di spiagge di sabbia poco frequentate, intervallate da alcuni centri balneari molto organizzati e affollati come Tsilivi, Alykes e Alikanas. Per fortuna, sono così estese che c’è sempre spazio per tutti. Sono spiagge turisticamente molto attrezzate, perfette per prendere il sole oppure per divertirsi noleggiando attrezzature per praticare sport d’acqua. Sia in spiaggia che nelle stradine interne adiacenti ci sono taverne, minimarket, hotel, studios, rent a car, agenzie che organizzano escursioni. Difatti, sono le località di Zante ideali per coloro che amano le vacanze comode. Una delle spiagge più belle di questo tratto di costa è Xigia, caratterizzata da alcune correnti sottomarine fredde e di origine solforosa che, oltre ad avere molti benefici, donano all’acqua una singolare e suggestiva colorazione chiara. Molto bella è anche Makri Gialos, più ampia e organizzata. La spiaggia è di sabbia mista a sassolini, il mare trasparente e dai colori molto accesi.
La vita notturna di Zante è tra le più febbrili e sfrenate di tutta la Grecia. Laganas è il regno del divertimento notturno: un’infinità di alberghi, pensioni, studios, negozi di souvenir, supermarket, fast food, taverne e piste di go-kart si alternano ai discobar che di notte trasformano la cittadina in un luogo pieno di musica e colori.

Valutazioni di Guida Zante